venerdì 27 luglio 2012

Saint Laurent e basta. Dov'è finito Yves?

E' ufficiale. Yves Saint Laurent non è più Yves Saint Laurent, ma Saint Laurent e basta. Tutto per la politica di rebranding del marchio, voluta dalla società Gucci group e sigillata dall'approvazione del nuovo direttore artistico Hedi Slimane. Rebrading: un' anglofonia per nascondere il vero senso di tutto ciò, svecchiare il marchio. Ma come si fa a definire vecchio un marchio come Yves Saint Laurent, icona dell'innovazione, il primo stilista ad aver pensato che uno smoking maschile sarebbe stato stupendo su un corpo femminile? Si ritorna alle origini, dicono.  E' vero, la linea prêt-à-porter lanciata dall'indimenticato e indimenticabile Yves nel 1966 si chiamava Saint Laurent Rive Gauche. Pazienza se tutto il mondo conosce la celebre sigla YSL e pazienza se è uno dei loghi più riconoscibili del pianeta. Pazienza se schiere di appassionate grideranno allo scandalo. Il mondo evolve e cambia, e il mercato più veloce di lui. Ma, mi chiedo, può un brand che ha scritto la storia della moda perdere la la sua Y? Il nome è l'identità di un marchio, il suo simbolo di riconoscimento.
A me sembra una pazzia, un'errore di giudizio, quasi un crimine. Fatto sta che d'ora in poi, boutiques e creazioni firmate da Hedi Slimane saranno rigorosamente Y free.



The old logo created in 1963 by the  french illustrator Cassandre


It's official. Yves Saint Laurent is no longer Yves Saint Laurent, but Saint Laurent and that's all. This decision is in according to the rebranding politic of the maison, wanted by the Gucci group society and sealed by the approbation of the new artistic director Hedi Slimane. Rebranding is a way to say that the brand needs a restyle, it's too old. How can you define old a brand that has been an innovation's icon? 
Yves Saint Laurent was the first to have thought that a tuxedo could be wonderful on a woman. 

 Back to the roots, they say. It's true, the first pret-à-porter collection in 1966 was called Saint Laurent Rive Gauche. But the whole world know the YSL logo as it's always been. They don't mind of this, they don't mind the scandal of some fans. The world changes, and the affairs faster than it. But, I wonder, can a brand that have written the history of fashion lose its Y? The name is the identity of a brand, is sign of identification. For me it is a madness, an error of judgment, almost a crime. But from now on boutiques and the creations designed by Hedi Slimane  will be strictly Y free.

Love,
Marta

Facebook          Twitter       Bloglovin'



The panel over the future boutiques of Mercer Street, SOHO, Manhattan.



19 commenti:

  1. Oddio ma che tristezza! :(
    Mi mancherà il vecchio logo, era così bello!

    http://thebsheep.blogspot.it/2012/07/interview-with-gaetano-navarra.html Watch my ner interview with Gaetano Navarra, stylist of Gwen Stefany, Ilary Blasi, Paola e Chiara e other!! :)
    Kisses, Denis!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che la pensi come me! Il logo continuerà ad esistere per altri prodotti, ma non per la linea di abiti.

      Elimina
  2. Che cosa inutile... Come hai detto tu, YSL era un marchio ma anche una garanzia... Non vedo perchè modificarlo... Comunque bel post, mi piace come lo hai scritto :) Mina.
    Visit my blog THE STYLE FEVER and THE STYLE FEVER on FACEBOOK :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille Mina!! Sono contenta che ti piaccia e che la pensi come me!
      ^_^

      Elimina
  3. oh uau... i really didn't know that... i guess i don't see why change the brands name...

    http://theredlilshoes.blogspot.com.br/

    RispondiElimina
  4. Yes, seems a thing without a sense..

    RispondiElimina
  5. mamma mia, non lo sapevo!!!
    Mi sono iscritta!!!
    bacio!

    makeupposa.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille cara! Sono contenta che ci seguiamo!
      ^_^

      Elimina
  6. questa è un'eresia, non ne ero a conoscenza! Potevano benissimo svecchiarlo in qualche altro modo, di sicuro non togliendo la Y -.-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, ma che possiamo fare, orami la decisone è presa!
      Grazie per il tuo commento!

      Elimina
  7. oh si, ne avevo sentito parlare però che triste! Ormai la Y non si può togliere D:

    ti lascio il link del nostro nuovo post se ti va di passare :D

    http://lejardindel.blogspot.it/2012/07/free-your-mind.html

    baci

    RispondiElimina
  8. è un crimine sì, come se io mi dovessi chiamare Lucia Pasqua invece che Lucia Del Pasqua...ma ti pare?????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono matti, completamente fuori di testa!!

      Elimina
  9. ohhh mio dio non sapevoo di questa cosa!! ma che brutta notiziaa!! :(

    bacioo <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Terribile..sono proprio rimbecilliti!
      Grazie per essere passata ^_^

      Elimina
  10. it's horrible! I totaly agree with you!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ I'm happy that everybody think this is a terrible decision!

      Elimina
  11. I've heard this quite some time ago and I'm still shocked. I think it's pure stupidity! I've heard that they want to keep the famous logo, though...
    Thank you for your adorable comment on my blog and for following!

    RispondiElimina